Liturgia delle Ore - Ore Media

17 SETTEMBRE
IMPRESSIONE DELLE STIMMATE DI
SAN FRANCESCO
(f)
ORA MEDIA
 

V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.

TERZA Inno

O Spirito Paraclito,
uno col Padre e il Figlio,
discendi a noi benigno
nell'intimo dei cuori.

Voce e mente si accordino
nel ritmo della lode,
il tuo fuoco ci unisca
in un'anima sola.

O luce di sapienza,
rivelaci il mistero
del Dio trino ed unico,
fonte d'eterno amore. Amen.


Oppure:

L'ora terza risuona
nel servizio di lode:
con cuore puro e ardente
preghiamo il Dio glorioso.

Venga su noi, Signore,
il dono dello Spirito,
che in quest'ora discese
sulla Chiesa nascente.

Si rinnovi il prodigio
di quella Pentecoste,
che rivelò alle genti
la luce del tuo regno.

Sia lode al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo,
al Dio trino e unico,
nei secoli sia gloria. Amen.  

SESTA Inno
Glorioso e potente Signore,
che alterni i ritmi del tempo,
irradi di luce il mattino
e accendi di fuochi il meriggio,

tu placa le tristi contese,
estingui la fiamma dell'ira,
infondi vigore alle membra,
ai cuori concedi la pace.

Sia gloria al Padre ed al Figlio,
sia onore al Santo Spirito,
all'unico e trino Signore
sia lode nei secoli eterni. Amen


Oppure:

L'ora sesta c'invita
al servizio divino:
inneggiamo al Signore
con fervore di spirito.

In quest'ora sul Golgota,
vero agnello pasquale,
Cristo paga il riscatto
per la nostra salvezza.

Dinanzi alla sua gloria
anche il sole si oscura:
risplenda la sua grazia
nell'intimo dei cuori.

Sia lode al Padre e al Figlio,
e allo Spirito Santo,
al Dio trino ed unico
nei secoli sia gloria. Amen.


NONA Inno
Signore, forza degli esseri,
Dio immutabile, eterno,
tu segni i ritmi del mondo:
i giorni, i secoli, il tempo.

Irradia di luce la sera,
fa' sorgere oltre la morte,
nello splendore dei cieli,
il giorno senza tramonto.

Sia lode al Padre altissimo,
al Figlio e al Santo Spirito,
com'era nel principio,
ora e nei secoli eterni. Amen.


Oppure:

L'ora nona ci chiama
alla lode di Dio:
adoriamo cantando
l'uno e trino Signore.

San Pietro che in quest'ora
salì al tempio a pregare,
rafforzi i nostri passi
sulla via della fede.

Uniamoci agli apostoli
nella lode perenne
e camminiamo insieme
sulle orme di Cristo.

Ascolta, Padre altissimo,
tu che regni in eterno,
con il Figlio e lo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.  


1^ Antifona
Sostieni i miei passi con la tua promessa, 
Signore.

SALMO 118, 129-136   Meditazione della parola del Signore nella legge
Pieno compimento della legge è l’amore (Rm 13, 10).


Meravigliosa è la tua alleanza, *
per questo le sono fedele.
La tua parola nel rivelarsi illumina, *
dona saggezza ai semplici.

Apro anelante la bocca, *
perché desidero i tuoi comandamenti.
Volgiti a me e abbi misericordia, *
tu che sei giusto per chi ama il tuo nome.

Rendi saldi i miei passi secondo la tua parola *
e su di me non prevalga il male.
Salvami dall'oppressione dell'uomo *
e obbedirò ai tuoi precetti.

Fa' risplendere il volto sul tuo servo *
e insegnami i tuoi comandamenti.
Fiumi di lacrime mi scendono dagli occhi, *
perché non osservano la tua legge.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

1^ Antifona
Sostieni i miei passi con la tua promessa, 
Signore.

2^ Antifona
Uno solo è il legislatore e il giudice:
e tu chi sei, che giudichi il tuo prossimo?


SALMO 81  Contro i giudici ingiusti

Il mio giudice è il Signore: non vogliate giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore (1 Cor 4, 5).


Dio si alza nell'assemblea divina, *
giudica in mezzo agli dei. 
«Fino a quando giudicherete iniquamente *
e sosterrete la parte degli empi? 

Difendete il debole e l'orfano, *
al misero e al povero fate giustizia. 
Salvate il debole e l'indigente, *
liberatelo dalla mano degli empi». 

Non capiscono, non vogliono intendere, †
avanzano nelle tenebre; *
vacillano tutte le fondamenta della terra. 

Io ho detto: «Voi siete dèi, *
siete tutti figli dell'Altissimo». 
Eppure morirete come ogni uomo, *
cadrete come tutti i potenti. 

Sorgi, Dio, a giudicare la terra, *
perché a te appartengono tutte le genti.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.
 
2^ Antifona

Uno solo è il legislatore e il giudice:
e tu chi sei, che giudichi il tuo prossimo?

3^ Antifona
Ho invocato il Signore,
ed egli mi ha risposto.


SALMO 119 
  Desiderio della pace minacciata dai malvagi

Egli è la nostra pace … venuto ad annunziare la pace ai lontani e ai vicini (cfr. Ef 2, 14. 17. 16)
.

Nella mia angoscia ho gridato al Signore *
ed egli mi ha risposto. 

Signore, libera la mia vita dalle labbra di menzogna, *
dalla lingua ingannatrice. 

Che ti posso dare, come ripagarti, *
lingua ingannatrice? 
Frecce acute di un prode, *
con carboni di ginepro. 

Me infelice: abito straniero in Mosoch, *
dimoro fra le tende di Kedar! 
Troppo io ho dimorato *
con chi detesta la pace. 

Io sono per la pace, *
ma quando ne parlo, essi vogliono la guerra.


Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.


3^ Antifona

Ho invocato il Signore,
ed egli mi ha risposto. 

 

Alle altre Ore salmodia  complementare


TERZA Lettura Breve   Gal 2, 20-21
Questa vita che vivo, e nella carne, io la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me. Non annullo dunque la grazia di Dio. 

V. Quando crescevano le mie ansie interiori
R. Le tue consolazioni rallegrarono la mia anima.


SESTA
Lettura Breve   Rm 6, 4-6
Come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi possiamo camminare in una vita nuova. Se infatti siamo stati completamente uniti a lui con una morte simile alla sua, lo saremo anche con la sua risurrezione. Sappiamo bene che il nostro uomo vecchio è stato crocifisso con lui.

V. Chi vuol venire dietro a me rinneghi se stesso.
R. Prenda la sua croce e mi segua.


NONA Lettura Breve
   Rm 6, 8.11
Se siamo morti con Cristo, crediamo che anche vivremo con lui. Così anche voi consideratevi morti al peccato, ma viventi per Iddio, in Cristo Gesù. 

V. I cuori devoti s'infiammano d'amore.
R. Ricordando le gloriose stimmate di san Francesco.


Orazione

O Dio, che per infiammare il nostro spirito con il fuoco del tuo amore, hai impresso nel corpo del serafico Padre san Francesco i segni della passione del Figlio tuo: concedi a noi, per sua intercessione, di conformarci alla morte del Cristo per essere partècipi della sua risurrezione. Per il nostro Signore.

R. Amen.
Benediciamo il Signore.

R. Rendiamo grazie a Dio.

 

 

Sommario Liturgia


  www.maranatha.it

SESTRI LEVANTE (Genoa) Italy